6 donna cazzo!

Oggi è la festa della donna… e io ti piazzo questa.

E’ la mia mano: indosso uno smaltino burlesque che pare si usi molto.

Non so perchè, ma è un paio di mesi che mi piace lo smalto. Rigorosamente rosso.

Potrei dirti pure che con lo smalto si cucca… ebbene… è vero!

Non lo avrei mai pensato…

Ho sempre avuto quell’idea bon ton … lo consideravo poco fine.

Invece dovrebbero inculcarti che la mano curata piace. Se ce l’hai bella con lo smalto si nota di più… e fine della storia.

(pure Charlotte Casiraghi se lo mette… vuoi fare la diversa?)

Ora… sulle mani ancora non sono ancora proprio convinta. O meglio… mi piace, ma lo tolgo quasi subito. Non lo sento ancora troppo mio, vado a giorni.

Però devo ammettere che vedere il mio ditino rosso ciliegia, che scatta con il pulsantino della canon, alle volte mi ipnotizza.

Mi ricorda Mia Wallace, quando schiaccia play in pulp fiction e parte “Girl… you’ll be a woman… Soon”.

La foto non la trovo… ma qui che si mangia il panino mica è male…

mia magna il panino

Ma invece…lo smalto sui piedi… bè… vedermeli senza ormai è come brancolare nel buio.

Non mi sembrano i miei!!! Quasi me li avessero attaccati per sbaglio :)))

Comunque… cucco o non cucco… la regola principale, ricordatelo sempre,  è  “chissene di quello che pensano gli altri”, se sei donna oggi è la tua festa e devi esserne più o meno fiera.

Con o senza vernice colorata.

E io sono qui per rammentarti, nel caso ti fossi dimenticata, cosa voglia dire essere femmina e gli indiscussi vantaggi che esso comporta.

Non mi dilungo sulla questione ” mimosa si mimosa no”… perché sarà pure un’ usanza commerciale e triste ma… io adoro il profumo delle mimose.

Mi ricorda che la primavera alle porte. Mi ci butterei a capofitto in un sacco di mimose.

T’ immagini?

E quindi, ti dicevo… essere donna.

Ah… prima di tutto… se sei uomo leggi comunque, che magari ti sei perso qualche passaggio. E sono importati ‘ste cose. Chetticredi.

Ora ti rammento 2 o 3 punti chiave che ti eri dimenticata. E se li sai, meglio: ripassare fa sempre bene.

PUNTO 1 : TU SEI LA DONNA.

Questo comporta una serie di conseguenze… in teoria sei tu il sesso debole e indifeso da proteggere. Quella che deve far aspettare, che non deve fare mai il primo passo.

Tu stai sulla torre… non devi conquistare nessuno. Hai un valore e vieni scelta per quello. Lo dice pure Disney… fidati dai!

Non sei una debole, ma non a caso vieni denominata “sesso debole”.

Però tienine conto cazzo! (letta alla Schettino)…

Il tuo valore è imprescindibile e tu ne devi avere piena coscienza.

Non sono femminista, anzi, ma con uomini che non hanno ben presente il punto 1 c’ho avuto a che fare, so cosa vuol dire.

Per “essere” donne non serve solo che vi vi impuntiate… avete bisogno di qualcuno che vi permetta di farlo.

Non metteteci troppo tempo a capire… se non vi trovate a fianco persone adeguate, lasciate che i ruoli li capiscano sbattendoci la testa.

Fate le donne per favore. Non sono problemi vostri.

E se non vi viene proprio… come era capitato a me. Imparate a farle.

Vi si aprirà un universo…

PUNTO 2 : LU FAMMI ESEMPI PRATICI DI CHE VUOL DIRE…

ok, allora…

  • vuol dire che morto un papa se ne fanno cento … hai solo l’imbarazzo della scelta. Non ti voglio dire che se hai il moroso ti devi lasciare e se non ce l’hai devi avere atteggiamenti da diva… io penso che tu possa semplicemente permetterti di pretendere il meglio, in ogni momento.  Ti renderai conto di quanto potere hai tra le mani solo quando inizierai ad avere il coraggio di usarlo. Puoi avere chi vuoi e quando vuoi.E se scegli di premiare qualcuno stando al suo fianco con cotanta grazia.. bè se lo deve meritare. E tu… meno fai e meglio è. Strano ma vero. Prova un po’…
  • Hai un ruolo ben preciso. Gli altri (mamma in primis, poi amicona, tuttofare, uomo, zia ecc ecc…) lasciali, per l’appunto agli ALTRI (mica si direbbe “altri” no?)
  • non dire mai,completamente, la verità; sarebbe una cazzata colossale, passami il termine. Vuol dire andare contro alla tua indole! Non devi propriamente mentire, ma… essere svampita. Tu non sai e sai. Vuoi e non vuoi. Oggi la pensi così, domani chissà. Gli uomini la verità non l’apprezzano, preferiscono che gli dici stupidaggini random… quindi anche al cesso del tuo fruttivendolo fagli un complimento e ti farà lo sconto.
  • prenditi cura di te a 360′: beauty farm, vestiti, libri, interessi, trucco e parrucco… vedi punto 3
  • ne avrei mille ma penso di essere stata abb esaustiva…

Ti bastano?

PUNTO 3: TU VIENI PRIMA DI OGNI COSA

Credi che non lo sappia come funziona? Ti innamori o ti fai una famiglia o già ce l’hai… ti annulli completamente.

Cazzo vuol dire? Come ti viene, dico? MA che ne so… mica ti posso tanto biasimare, che succede si sa.

E quindi?

Rimedia, il prima possibile!

Prima vieni tu! Poi, nel caso chi ti sta vicino.

Non vuol dire essere egoisti, significa lasciare che la natura segua il suo corso, stare al gioco.

Questo te lo scrivo perché alla donna viene naturale sacrificarsi per gli affetti… qui vacci contro natura, ti prego!

E vedrai che quando ce l’avrai ben chiara ‘sta cosa, in certe situazioni non ci ritrovi più.

Tu sei su una strabenedetta torre a pettinarti la treccia… questo è il tuo ruolo.

Se il cavaliere zoppica lascialo cadere. Se un bimbo piange… consolalo,se è tuo, ma prima o dopo assicurati un’ora di massaggio e una di yoga.

Non vorrai mica finire così…

come questa

 

E’ inutile che te lo dica… questa non solo domani non lo sa che è il giorno della donna… ma si attacca alla treccia… e lo sponsor pare dire “attaccati al…”. Qui rido ma…

PUNTO 4 : AFORISMA INTERESSANTE DELLA BUONANOTTE…

“Le donne sono come le bustine del te. Non ti accorgi di quanto sono forti finchè non le immergi nell’acqua bollente”

(Eleanor Roosevelt)

Io col mio vicino mi sparo la camomilla… ma pure lui la pensa più o meno come me.

BUONA FESTA DELLA DONNA. FICHE LE MIMOSEEEE.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.